logo-olio-extravergine-di-olive-new
icona social facebook icona social google plus icona social twitter icona social youtube linkedin icona rss feed
il portale delle notizie sull'olio extravergine di oliva

Gastronomia

olio extravergine di oliva gastronomiaL’olio extravergine di oliva è uno dei prodotti più ambiti sulle tavole di tutto il mondo. Se le zone di produzione sono limitate, a causa delle condizioni climatiche richieste dall’olivo, le esportazioni riguardano ogni continente e sono in continuo aumento.


Nella dieta mediterranea l’olio extravergine di oliva trova un posto d’onore:

a crudo come condimento;

nella cottura di primi e secondi piatti;

nella preparazione dei dolci.

 

Insomma, quest’olio fa davvero la differenza tra i fornelli e migliora sensibilmente il gusto di ogni portata.

L’antipasto più famoso nelle zone di produzione dell’olio è la classica bruschetta. Questo piatto povero della tradizione contadina è composto da una fetta di pane bruscato, condito con olio extravergine e reso ancor più gustoso da aglio e sale. Questa è la versione “base”: per arricchire l’antipasto, invece, si possono aggiungere pezzi di pomodori, funghi, tartufi e altro ancora.

L’olio extravergine di oliva si sposa anche con i primi piatti. Regna nelle cucine di tutto il mondo durante la preparazione dei sughi, e si sposa con altri prodotti di nicchia come il tartufo. Tra le ricette più semplici e gustose spiccano i classici spaghetti aglio, olio e peperoncino. In molte famiglie del Nord Italia o dell’Europa continentale, poi, l’olio extravergine di oliva sta sostituendo il burro. Un filo d’olio, infatti, non stona sulla pizza o a crudo su un piatto di pasta fumante.
Ogni pranzo o cena che si rispetti vanta secondi piatti resi squisiti dall’olio extravergine di oliva. Questo prezioso alimento si sposa con le carni selvatiche, e si abbina perfettamente con quelle di allevamento. I contorni, poi, per essere all’altezza di un buon pasto mediterraneo non possono che essere conditi con olio extravergine di oliva.

Quando si parla di dieta mediterranea non si può di certo trascurare il pesce, alimento principe per milioni di persone che abitano lungo le coste del Mediterraneo. Da sempre la cottura del pesce nel bacino del Mediterraneo ha visto come protagonista l’olio extravergine di oliva, condimento perfetto per esaltare le qualità organolettiche del pesce.

Poi ci sono i dolci: quelli semplici della tradizione contadina che, realizzati con pochi ingredienti, chiudono nel migliore dei modi un pasto. L’olio extravergine di oliva, insomma, gioca un ruolo importante grazie al suo gusto delicato che non appesantisce i dolci.

Un tempo l’olio extravergine di oliva veniva usato per conservare i cibi in mancanza di frigoriferi e sostanze chimiche. Così, le dispense di un tempo abbondavano di ortaggi, funghi e altri alimenti sott’olio. Anche oggi i supermercati abbondano di prodotti sott’olio che resistono al tempo senza perdere le proprie qualità organolettiche.

 

       

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna